Il prezzo del Bitcoin potrebbe raggiungere i 318.315 dollari entro la fine del 2021 grazie al suo consolidamento nello status di oro digitale nel XXI secolo, ha detto Tom Fitzpatrick, amministratore delegato di Citibank.

Crypto Briefing ha riferito che Fitzpatrick ha tratto diverse analogie tra il rifiuto dell’accordo di Bretton Woods del 1973, firmato nel 1944, e BTC. Questo ha segnato la divisione dei legami tra il dollaro americano e l’oro.

Nel 1971, il presidente degli Stati Uniti Richard Nixon ruppe questo legame creando il regime fiat che abbiamo ora.

Fitzpatrick ha ricordato quanto oro è cresciuto nei 50 anni successivi. Egli mette a confronto l’oro e il Bitcoin sulla base dell’inflazione monetaria e della svalutazione del dollaro:

„La mossa del Bitcoin è avvenuta all’indomani della grande crisi finanziaria (del 2008) che ha visto un nuovo cambiamento nel regime monetario, quando siamo passati a tassi di interesse zero per cento“.

Fitzpatrick ritiene che questo spieghi l’aumento di 555 volte del prezzo del Bitcoin Storm durante il primo ciclo di tori dal 2011 al 2013.

Secondo l’esperto, la pandemia di coronavirus e le relative azioni monetarie e fiscali del governo creano lo stesso ambiente di mercato dell’oro negli anni Settanta. Le autorità dei paesi sviluppati hanno dato un chiaro segnale che continueranno a stampare denaro fino a quando il PIL e i dati sull’occupazione non torneranno a livelli normali.

Fitzpatrick prevede che entro dicembre 2021 il prezzo del Bitcoin aumenterà di 102 volte, passando da un minimo di 318.315 dollari nel 2018 a 3.200 dollari.

Fitzpatrick ha anche suggerito che l’oro potrebbe raggiungere i 4.000-8.000 dollari.